Un ricettacolo di idee: è qui che – sono presuntuosa, lo so! – siete approdati. Se gettate l’ancora e decidete di fermarvi su quest’isola di parole, scoprirete che ogni frase è ancora in costruzione. Le spiagge sono infiniti granelli di pensieri bianchi e le foreste sono infestate di dubbi tetri. Addentratevi fino a scovare gli argentei fiumi di parole, montagne di ricordi e i frammenti sconclusionati di vita, insolte creature di questa terra.

Trecentosessantacinque al quadrato è tante cose insieme: è un diario, un amico e un confidente, è intimo e distaccato, è soprattutto un esercizio di scrittura – e di auto disciplina -, un calendario diverso con cui scandire il tempo.

Un isola di frasi lieta di accogliervi per tutto il tempo che desiderate.
E, se tornate domani, scoprirete che come per magia c’è qualcosa di nuovo.